All’interno del progetto teatrale Human Eni, main partner, si inserisce con un percorso di coinvolgimento attivo degli studenti delle scuole superiori di cinque delle città toccate dal tour. 
L’obiettivo è quello di innescare una riflessione tra le giovani generazioni sul tema dei diritti umani, della migrazione e della trasformazione del tessuto sociale, a partire da alcune parole chiave dello spettacolo, UMANO/FUGA/NOI/CONFINI/SGUARDO
Le riflessioni degli studenti daranno vita ad una videoinstallazione che accompagnerà lo spettacolo a Ravenna, Torino, Milano, Mestre e Firenze. Al termine del progetto, gli autori selezioneranno uno tra i racconti scritti dai ragazzi, che diventerà la sceneggiatura di un cortometraggio.

Milano

Fiori

di Maimouna Gaye (16 anni)

Fiori, musica, parenti. Il gran giorno è finalmente arrivato per Samba e Adja. Possono finalmente vivere insieme e cercare di realizzare i propri sogni: avere una bella casa con un giardino dove poter giocare con i loro quattro bambini.

continua...

CICATRICE

di Gaia Belloni (17 anni)

Loro guardavano la cicatrice. Guardavano tutti la cicatrice. Il loro sguardo era pesante, persistente, penetrante.
Lo sentiva addosso, lo percepiva. Sentiva i loro commenti e i loro pregiudizi che crocifiggevano la sua dignità.

continua...

Definizioni

di Francesca Casella (16 anni)

Se si cerca nel dizionario, la definizione di immigrazione è: “il trasferimento permanente o temporaneo di singoli individui o gruppi di persone in un paese o luogo diverso da quello di origine”.

continua...

L’ultima notte

di Chiara Bernini (17 anni)

Il sole sta calando e la donna sente l'angoscia e lo sconforto incombere su di lei. È la notte prima del grande cambiamento, dell'evento che segnerà per sempre la sua vita.

continua...

Candeline

di Rhoan Caranzo (19 anni)

18 giugno 1999.
Ti ammalasti, Amor. I dottori trovarono un tumore ai tuoi polmoni. Io e tuo padre eravamo giovani ed economicamente instabili. Insomma, non eravamo pronti. Eravamo nel panico.
Dopo mesi, grazie al cielo, guaristi. Il problema, però, non finì lì.

continua...

Il ritorno

di Silvia Gennari (18 anni)

Colei che parte ma ritorna, sono Aidha, questo il significato del mio nome. Ho diciotto anni e vivo a Milano da cinque ma sono nata ad Hama, in Siria. Oggi sopra questa caotica città che mi ospita, il cielo è grigio a tratti macchiato di arancio, mi ricorda una delle ultime sere che passai ad Hama.

continua...

In fuga, con un libro in mano

di Sebastian Luque Herrera (18 anni)

Valparaíso, città del vento, di pescatori, di case colorate, di Neruda e 4 figli, che non tornano più da scuola, lapidata da ragazzi che gridano Pinochet. A mio padre, scappato dal Cile con un libro in mano, rimane il ricordo, a me il racconto.

continua...

Vincitore

Gaia Belloni
17 anni

Video Tappa